Umidificatori, ce ne sono di tre tipi

Quando l’aria si fa secca è il momento di ricorrere all’umidificatore. In commercio ce ne sono di tre tipi, a seconda del funzionamento: evaporativo, a caldo e a freddo in modalità a ultrasuoni. Pur variando da modello a modello, i prezzi degli umidificatori sono contenuti, a partire da poche decine di euro in su. Da considerare che il prezzo varia anche dai canali di vendita, che possono essere negozi fisici come farmacie o store di elettrodomestici o online, dove è più facile intercettare lo sconto in quanto la rete gode ancora di alcune forme di detassazione rispetto ai canali della grande distribuzione. Un fattore, questo, da non sottovalutare al momento dell’acquisto che può alleggerire il nostro portafoglio. Entriamo, ora, ad esaminare più in dettaglio le categorie in cui si suddividono gli umidificatori, meglio esemplificate sul sito www.umidificatoriperambienti.it

ll più semplice ed economico in assoluto è l’umidificatore evaporativo, consistente in una vaschetta di vetro o ceramica, il più delle volte con motivi e disegni per renderla più decorativa, che va riempita di una minima quantità acqua e messa appesa o sopra il radiatore, di modo che l’acqua evaporando umidifica l’aria. Se, invece, ci spostiamo sul terreno degli elettrodomestici, gli umidificatori si distinguono per il funzionamento a caldo o a freddo, con acqua o a ultrasuoni, questi ultimi i più innovativi e leggermente più costosi. Negli umidificatori a ebollizione si introduce una cospicua quantità di acqua (sui 3, 4 litri o più) all’interno del serbatoio incorporato nell’apparecchio e si porta l’acqua ad ebollizione, di modo che il vapore sprigionato nell’aria la umidifica e la risana.

Questo tipo di umidificatore ha lo svantaggio di essere piuttosto rumoroso e di richiedere una pulitura frequente dei filtri per evitare la creazione di calcare. I prezzi vanno da 35 a un centinaio di euro. E veniamo agli umidificatori che funzionano a ultrasuoni, tutta un’altra musica, silenziosi e belli da vedere, assomigliano a dei vasi da mettere in bella vista sul tavolo o sul comodino. Spesso sono accessoriati con diffusori di aromi che profumano l’ambiente. Costicchiano (prezzi da 40 a 150 euro) ma in compenso consumano di meno.