Tipi di integratori vitaminici

Nella vita di tutti i giorni quello che possiamo fare a tutti i livelli è prenderci cura della nostra salute se non altro a livello alimentare, trovando il modo e la capacità fattiva a tutti i livelli per appunto di assicurarci di assumere tutto quello che ci serve a livello di nutrizione per stare bene: se alle volte questo non accade o non capita in modo completo e non sufficiente allora si inizia a parla delle necessità di arrivare a fare un discorso relativo alla integrazione, specie dal punto di vista vitaminico. Ad oggi sappiamo che esistono molti tipi di integratori vitaminici.

Gli integratori vitaminici sono comunemente usati per sostituire la mancanza di vitamine e minerali essenziali di una persona attraverso le sole fonti di cibo. Tuttavia, un integratore vitaminico può anche essere preso per aumentare la dieta di una persona, prevenire le malattie, stimolare il sistema immunitario, o migliorare la qualità della vita. Come tale, una formula multivitaminica è stato sviluppato per fornire il più completo apporto di vitamine e altri nutrienti possibile, a seconda delle esigenze dell’utente.

Un multivitaminico, noto anche come dose giornaliera supplementare, è un preparato preparato progettato per integrare la mancanza di alcune vitamine, minerali e altri nutrienti nella dieta di una persona. Questi preparati sono di solito disponibili sotto forma di capsule, compresse, pastiglie, pastiglie, liquidi, polveri o iniettabili. Alcuni integratori vitaminici comuni includono quelli che contengono acido folico, ferro, carotenoidi, flavonoidi, iodio e altri composti organici. Ci sono anche vitamine di sintesi disponibili, ma questi non sono così efficaci in quanto forniscono solo una minima quantità di sostanze nutritive per il corpo e non forniscono un apporto completo di vitamine e altri nutrienti.

Un esempio di vitamina sintetica è la vitamina C. Anche se questa vitamina può effettivamente produrre i propri effetti combattendo le infezioni e aiutare il corpo a guarire se stesso, questa azione non può avvenire senza la presenza di vitamina C. Inoltre, la vitamina sintetica di solito incorpora alcuni ingredienti inattivi, il che significa che non fornisce tanti nutrienti come una vitamina naturale. Anche se non ci sono stati rapporti di eventuali effetti collaterali negativi dall’assunzione di integratori vitaminici sintetici, è meglio consultare un medico prima di provarli. Vitamine di sintesi comuni includono quelli che forniscono complesso B, vitamina E, magnesio, tiamina, niacina, riboflavina, potassio, sodio e taurina.

Approfondisci l’argomento trattato su sceltaintegratori.it.