Tempi di manutenzione del roomba.

Negli ultimi anni, quando parliamo di pulizia dei pavimenti, spesso non ci riferiamo più a quegli strumenti che nel corso degli anni sono diventati quasi indispensabili alla pulizia e cioè le aspirapolveri; con l’introduzione in commercio dei robot roomba, il mondo della pulizia dei pavimenti e anche della pulizia delle nostre case in  generale è completamente cambiato. Da quando questi piccoli robot autonomi sono stati introdotti in commercio, sono davvero tantissime le persone che hanno deciso di affidarsi a questi dispositivi per assicurarsi di avere sempre una casa pulita. I roomba infatti possono essere programmati in modo da avviare il processo di pulizia ogni giorno alla stessa ora. Da soli si occuperanno di andare ad aspirare tutta la polvere e la sporcizia che potrebbe accumularsi sui pavimenti della vostra casa, inclusa quella che si trova negli angoli e addirittura sui tappeti. I roomba quindi vi semplificheranno la vita, permettendovi di dedicare il vostro tempo e le vostre energie ad altre attività che magari non avreste l’opportunità di fare. Per capire quali sono le principali possibilità di scelta in merito a questi piccoli robot, potete consultare la guida che trovate su questo sito Migliori Roomba.

I roomba inoltre, oltre ad essere dei dispositivi davvero comodi per la pulizia, sono anche degli strumenti che prevedono degli interventi di manutenzione e di sostituzione dei pezzi molto semplici e pratici. Vediamo insieme quali sono questi interventi più comuni e ogni quanto dovreste provvedere ad occuparvene.

Sappiamo benissimo che il primo e più importante intervento che riguarda la manutenzione di qualsiasi dispositivo elettronico, e quindi anche dei roomba, è la pulizia. La pulizia, sia delle parti esterne che interne del roomba, va effettuata regolarmente e secondo dei tempi che riguardano anche lo stesso utilizzo del roomba.

Mentre, per quanto riguarda la manutenzione vera e propria che potrebbe includere anche la sostituzione di alcuni pezzi, questa potrebbe riguardare la sostituzione del filtro da fare ogni 2 mesi, il cambio delle spazzole e degli estrattore da fare di norma ogni 6\12 mesi e la sostituzione della ruota orientabile anteriore da fare all’incirca ogni 12 mesi. Tutti questi interventi sono però abbastanza semplici e rientrano nella manutenzione ordinaria.